Header

img-20161025-wa0002

I Giovani Democratici di Senigallia vi invitano giovedì 27 ottobre all’incontro “Stop Cyberbullismo” che si terrà alle ore 21.15 presso la sede del Partito Democratico in via Arsilli 94.

Il diffondersi di Internet e l’utilizzo sempre più massiccio dei social network ha allargato i nostri contatti e le nostre amicizie, ma tutto questo nasconde una serie di insidie: una di queste è il cyberbullismo, di cui sono vittima soprattutto per le nuove generazioni dove è meno marcata la distinzione tra vita online e offline.

Questo del Cyberbullismo è un problema molto grave perché le vittime possono vedere la propria reputazione danneggiata in una comunità molto più ampia di quella della vita realtà ed in un periodo di tempo che potrebbe essere considerato infinito, poiché i contenuti, una volta resi pubblici sulla rete, possono riapparire a più riprese ed in luoghi diversi del web.

Questa pubblica gogna, che raggiunge livelli massimi quando i messaggi, le immagini o i filmati denigratori diventano virali, può traumatizzare chi ne è vittima fino a conseguenze estreme (la Polizia di Stato ci indica che, in casi di bullismo in rete, 1 persona su 10 tenta il suicidio).

Parleremo di questo attuale e grave problema con la senatrice Elena Ferrara, prima firmataria del DdL, ora Legge, sul Cyberbullismo.
Saranno presenti per portare un saluto il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, la Segretaria del PD cittadino Elisabetta Allegrezzae il Segretario provinciale dei Giovani Democratici Silvio Gregorini.
Chiuderà infine la serata la professoressa e Assessore all’Istruzione del Comune di Senigallia Simonetta Bucari.

La fusione fa la forza

ottobre 18th, 2016 | Posted by Micol Mattei in Notizie Locali - (0 Comments)
referendum
“La fusione fa la forza”, all’Auditorium San Rocco saranno presentate le ragioni del Sì alla fusione per incorporazione del Comune di Morro d’Alba bel Comune di Senigallia
Un incontro pubblico per conoscere le ragioni del Sì alla fusione per incorporazione del Comune di Morro d’Alba nel Comune di Senigallia. È quello promosso dal Comitato del Sì per giovedì 20 ottobre, alle ore 17,30 all’Auditorium San Rocco di Senigallia.
Un’occasione importante per analizzare e approfondire la natura di un progetto molto importante per il futuro delle due comunità e spiegare ai cittadini le opportunità che si apriranno qualora il Sì alla fusione dovesse prevalere.
“La fusione fa la forza” è il nostro slogan perché questo progetto rappresenta una grande occasione non solo per Morro d’Alba, ma anche per Senigallia. Le risorse straordinarie che arriveranno nell’arco dei prossimi dieci anni, infatti, amplieranno la capacità di investimento dell’Ente. Ciò significa migliori servizi, in particolare per ciò che riguarda il settore socio-sanitario, ma da subito, come annunciato già dall’Amministrazione comunale, anche interventi mirati per le frazioni e la riqualificazione della rete stradale. Non va poi dimenticato che, con la fusione, il Comune godrebbe di maggiori opportunità di accesso alle risorse previste dai bandi regionali.
L’eventuale esito favorevole del processo di fusione offre a Senigallia l’occasione di realizzare una piattaforma turistica ancora più competitiva fondata sull’enogastronomia, la valorizzazione del paesaggio, la tutela del patrimonio artistico, che unendo e valorizzando reciprocamente le eccellenze di Senigallia e Morro d’Alba può sancire la nascita di un brand foriero dalle grandi potenzialità in termini di crescita economica. Pensiamo, in particolare, alle nostre aziende, ma anche all’incentivo che ciò potrebbe rappresentare per l’avvio di nuove imprese e, quindi, per la creazione di nuova occupazione.
Per concludere la fusione rappresenta un grande opportunità sia per Senigallia che per Morro d’Alba. D’altra parte, per la nostra città si tratta anche di esercitare quel ruolo d’area vasta che il ridimensionamento delle Province ha fatto venire meno indebolendo i Comuni più piccoli. L’obiettivo non è fagocitare Morro d’Alba, come mistificano i contrari al progetto di fusione, ma svolgere il ruolo che in questo frangente i fatti ci assegnano: agire per la crescita equilibrata dei due territori con processi di condivisione e unione, come sta già avvenendo con le comunità delle Valli del Misa e del Nevola. Tanto è vero che Morro d’Alba non solo non perderà la sua identità culturale, ma manterrà anche un proprio presidio democratico grazie all’istituzione della Municipalità.
Luana Pedroni 
Comitato del SI alla fusione Senigallia – Morro d’Alba

img-20161012-wa0000

referendum

Cari iscritti del Partito Democratico,
vi invito a partecipare all’assemblea dell’Unione Comunale di Senigallia che si terrà sabato 1 ottobre alle ore 15.00 presso la sede del partito.
Tratteremo dell’unione del comune di Senigallia con il comune di Morro D’Alba.
Il nostro sindaco ci racconterà come è nato questo importante progetto, ci descriverà gli aspetti normativi, i vantaggi che ne ricaveranno entrambi i comuni nonché gli ostacoli e le difficoltà che dovranno essere affrontati.
Sarà importante per tutti noi conoscere i dettagli di questo processo innanzitutto perché è un momento storico per la nostra comunità ma anche perché ci attende l’appuntamento con il referendum del 23 ottobre al quale dovremo arrivare informati.
Sperando di incontrarvi numerosi vi saluto cordialmente.

Massimo Barocci 

 

Qui alcune informazioni utili:

Cosa c’è da sapere

Lo studio di fattibilità

invito-g-bettini

Venerdì 23 settembre 2016 alle ore 17,00 alla Biblioteca Comunale Antonelliana di Senigallia presentazione del libro “La difficile stagione della sinistra. Impraticabilità di campo?”. Insieme all’autore Goffedro Bettini, saranno presenti il segretario del P.D. Elisabetta Allegrezza, il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi e la senatriceSilvana Amati.

 

“La difficile stagione della sinistra. Impraticabilità di campo?” (Ponte Sisto ed.) è una lunga e ragionata conversazione tra  il parlamentare europeo Goffredo Bettini e Carmine Fotia sul tema cruciale del “ritorno della politica” partendo dall’analisi delle cause che hanno portato alla crisi dei partiti storici in Italia. Goffredo Bettini s’interroga su come la politica possa tornare a occuparsi delle persone per migliorare e dare un senso alle loro vite.

page1

Festa

Care democratiche e democratici,
ci ritroviamo anche quest’anno al consueto appuntamento con la nostra Festa dell’Unità che si svolgerà ai Giardini Morandi di Senigallia dal 15 al 25 luglio.
È trascorso un altro anno, denso di impegni.
Molta strada è stata fatta verso l’approvazione delle riforme che il Governo ha avuto mandato dal Parlamento di attuare per rendere il nostro Paese più moderno e più vicino alle esigenze dei cittadini.
La ripresa economica è innegabile ma certamente non ancora sufficiente e per continuare il percorso è necessario il sostegno e l’appoggio di ognuno di voi.
Pur attraverso tante difficoltà il Partito Democratico ha ispirato la propria azione di governo in difesa ed in soccorso delle classi più deboli e disagiate e maggiormente colpite dalla perdurante crisi economica che ha causato la perdita di migliaia di posti di lavoro.
Nella nostra città, capitale del turismo marchigiano, ad un anno dalle elezioni amministrative, possiamo vantarci del buon governo della coalizione guidata dal nostro Sindaco Maurizio Mangialardi.
Ricordo in particolare due grandi eventi, la riqualificazione della Piazza del Duomo che verrà tra pochi giorni inaugurata e l’apertura a breve del secondo tratto della complanare che consentirà l’eliminazione di tanta parte del traffico cittadino, opere rese possibili dalle scelte lungimiranti della nostra Amministrazione.
Invito tutti a partecipare ai nostri dibattiti dedicati quest’anno in particolare alle riforme, alla tutela dell’ambiente ed al sociale.
Potrete inoltre apprezzare i piatti tipici della nostra cucina.
Vi aspetto.
Elisabetta Allegrezza
Segretario PD Senigallia

Festa de l’Unità 2016 (leggi il programma)

IMG-20160119-WA0000

L’iniziativa nasce dall’approvazione in via definitiva alla Camera, lo scorso dicembre, dell’ecocollegato sulla green economy, di cui il senatore Pd Stefano Vaccari, attualmente segretario della Commissione Ambiente, ne è stato relatore nel suo percorso al Senato.

Il collegato contiene molte misure importanti e innovative come il primo programma nazionale per la mobilità sostenibile, interventi per l’economia circolare e per la green economy, disposizioni in materia di valutazione ambientale, blue economy, prevenzione del dissesto idrogeologico, misure per gli acquisti verdi nella Pubblica Amministrazione, sperimentazione delle Oil free zone. Il senatore Vaccari ha dichiarato che l’approvazione di questa legge “inaugura una nuova stagione per lo sviluppo sostenibile”.

Per approfondire ulteriormente l’argomento, tutta la cittadinanza è invitata a partecipare all’incontro con il senatore Vaccari e coordinato dal segretario del PD di Senigallia Elisabetta Allegrezza che si terrà venerdì 22 gennaio alle ore 18.00 presso l’Auditorium  San Rocco.

IMG-20160123-WA0008

IMG-20160123-WA0007

Page1

IMG-20151206-WA0000

È un momento importante per l’Italia. Stiamo ripartendo grazie all’azione del nostro partito e del nostro governo. Il 5 e 6 dicembre tutto il Partito Democratico sarà mobilitato per promuovere l’iniziativa “Italia, coraggio!” con un banchetto in ogni piazza italiana per parlare delle proposte del PD, ascoltare, confrontarsi. Per chi vorrà ci sarà spazio per tesserarsi e per far sentire la propria voce.