A sinistra, detriti che ostruiscono il deflusso presso la grata in Via Rovereto. A destra, detriti lungo il fosso, sempre nella stessa via

Fosso Sant’Angelo mai più in crisi, si elabori un protocollo per gestire eventi ordinari

I cambiamenti climatici stanno sconvolgendo il pianeta e la nostra città. Eventi straordinari diventati ordinari, piogge intense e brevi (bombe d’acqua) e vento forte sono ormai frequenti. Per fortuna abbiamo strumenti che consentono di prevedere queste situazioni, come le allerte meteo della Protezione Civile. Allora perché non si riesce ad organizzare un’azione preventiva per limitare gli effetti negativi di questi eventi?

Amministrazione ancora disorganizzata

Di qualche giorno fa è la notizia dell’ennesimo intasamento del fosso sant’Angelo e di altre zone della città, le quali puntualmente subiscono forti disagi durante le piogge torrenziali. Anche questa volta sembra che l’amministrazione sia stata colta di sorpresa per i disagi causati dalla pioggia. Il risultato di questa disorganizzazione è che le criticità sono gestite in maniera superficiale, con ritardi e intoppi, solo dopo che hanno causato diversi danni ai cittadini.

Ci chiediamo quindi: perché non definire delle strategie da attuare preventivamente e automaticamente nel caso di pioggia e di allerta nei punti critici?

Serve un protocollo strategico per le situazioni ormai ordinarie

Proponiamo all’amministrazione di elaborare un protocollo strategico da attuare in quelle situazioni da considerare ormai ordinarie, mettendo in atto azioni preventive. Organizzare la macchina comunale e i collaboratori esterni in modo che tutti sappiano cosa fare senza aspettare indicazioni, le stesse che ora arrivano in ritardo e che alla fine sono sempre le stesse: “aprite le grate” o “liberate le caditoie”. Pensiamo sia più semplice e funzionale agire in anticipo, prevedendo, in questo modo si ridurrebbero drasticamente i disagi causati ai cittadini, agevolando inoltre il lavoro di chi deve intervenire.

Il mondo sta cambiando, occorre che chi amministra il territorio elabori, in fretta, nuove modalità di azione, senza lamentarsi né dare la colpa ad altri (piove, governo ladro!!).

Leggi anche Tracimato il fosso Sant’Angelo: la rabbia dei residenti, “Di chi è la responsabilità?”, del 16 maggio 2023

PD Senigallia –

PD Senigallia, Gruppo Territorio Urbanistica Ambiente


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tesseramento ↗

Vuoi avere subito la tessera cartacea? Allora scrivici per raggiungerci in sede. Altrimenti puoi tesserarti online.

Contribuisci ↗

Il modo migliore per contribuire è partecipare. Ma puoi farlo anche con un contributo in denaro, grazie!

Giovani Democratici ↗

I Giovani Democratici di Ancona pubblicano il mensile gratuito la Voce Democratica. Puoi leggerla qui.

Il logo del Partito Democratico con sotto la scritta Senigallia su fondo rosso

Partito Democratico di Senigallia
Sede legale: Via Arsilli, 94 – 60019, Senigallia, Italia – Codice Fiscale 92022170424
info@pdsenigallia.itpdsenigallia.itinformativa sulla privacy